-
-
1.630 m
1.090 m
0
2,0
4,1
8,18 km

Vist 351 gange, downloadet 13 gange

tæt på Arni, Toscana (Italia)

Partenza dal parcheggio del ristorante Le Gobbie (1037m). Si segue il CAI 41 al riparo di una fresca faggeta fino ad incrociare la marmifera che attraversa tutte le cave del versante NE del monte Altissimo (1589m). Da qui si può imboccare poco più in giù il CAI 33 che sale diretto al Passo degli Uncini (1380m). Noi ci teniamo invece sul 41, che sale più a Nord, fino alla Foce del Frate (1327m) che deve il nome ad una roccia nella quale, con molta fantasia, si riesce a scorgere la figura di un frate chino in preghiera. Il sentiero segue una vecchia via di lizza a tratti ottimamente conservata. Dalla foce si prende il CAI 143 che punta al Passo degli Uncini verso Sud. Prima però abbiamo fatto una tappa sulla vetta del monte Pelato (1341m), che rappresenta il termine della cresta del monte Macina (1568m) e della cresta del Vestito. La visita ci porta via un'oretta e il sentiero segue una divertente e minimamente esposta crestina fino alla vetta, contraddistinta da un'ometto di pietra. Di ritorno alla foce del Frate, si segue dunque il CAI 143 che con un piacevole sali-scendi ci conduce al Passo degli uncini, passando per alcune postazioni della linea gotica: antichi arrocchi di pietre dai quali i partigiani difendevano la linea di cresta. Dal Passo prosegue il 143 che con un percorso non facile aggira buona parte della cresta degli Uncini fino all'ultimo tratto prossimo alla vetta, si deve effettuare un traverso molto ripido su paleo e sfasciumi, occorre piede sicuro e conoscenza del suolo apuano. Noi invece abbandoniamo il sentiero per raggiungere la cresta, a tratti esposta e con qualche passaggio tecnico che non supera il I+ grado. Il filo di cresta si segue bene a vista, comunque sono presenti evidenti tracce bianco-rosse fino alla vetta. Molto divertente e panoramica la cresta, ovviamente vietato soffrire di vertigini. Dalla vetta continuiamo la traversata del monte Altissimo seguendo il CAI 143 scendendo alla foce dell'Onda (1460m) prima e al Passo del Vaso tondo (1381m) dopo.Il sentiero segue parte della Linea Gotica, anche qui disseminata di postazioni da guerra. Dal passo del Vaso Tondo abbiamo un'ottima visuale sul monte delle Tavole (1463m), antecima SE dell'Altissimo. Al passo arriva il famoso sentiero che scende (molto pericolosamente) alla cava della Tacca Bianca, dal versante marino, mentre verso Nord scende il sentiero che porta alla cava del Fondone. Seguiamo quest'ultimo. Dalla cava prendiamo la marmifera che in circa un'ora ci riporta, attraversando la cava dei Pennacci, all'incrocio con il CAI 41 su cui siamo partiti. Si ripercorre lo stesso tratto nella faggeta fino a tornare al parcheggio.

Kommentarer

    Du kan eller denne rute