-
-
2.445 m
570 m
0
18
36
71,42 km

Vist 80 gange, downloadet 1 gange

tæt på Cles, Trentino-Alto Adige (Italia)

Bellissimo giro destinato a diventare un grande classico dell'escurioniscmo Magicabike, una csa da mettere in programma ogni anno!
Era da quando abbiamo fatto il Bike Alpin 2017 che, dopo essere passato per queste zone, immaginavo un giro che potesse concentrare in una sola giornata la lunga discesa che dal passo Grostè posto a 2440 porta fino a Tuenno a 630 mt slm dopo più di 1800 mt di single track, forestali e sentieri flow tuttii in giù per più di tre ore di puro divertimento.
La traccia parte dal parcheggio dell'ospedale di Cles. Nei giorni fesitvi non serve il disco orario. Viceversa è bene cercare un altro posto dove lasciare l'auto lì vicino.
Da qui si attraversa il centro della cittadina e si imbocca un breve tratto di asfalto lungo la statale che porta al Tonale. Abbandoniamo molto presto il trafficolo dei veicoli a motore per imboccare la bellissima clicalble della Val Di Sole risalendo il Noce prima alla dx orografica e poi alla sx del torrente.
Viaggiare lungo questo percorso cicloturistico è estremamente piacevole: ci si gode il fesco del fondovalle e l'abbondante acqua del torrente incrementa la sensazione di refrigerio. Ma per percorrere un trail più adatto alle nostre ruote grasse dopo una decina di km su fondo bituminoso riattraversiamo il corso d'acqua per segiure un percorso tabellato come MTB. E da giungiamo a Carciato dopo aver superato un dislivello progressivamente sempre più impegnativo.
Abbandoniamo la Val di Sole ed imbocchiamo la Val Meledrio in direzione Passo Campo Carlo Magno.
La salita diventa subito molto più impegnativa e attraversiamo gole e canyon decisamente più Alpin. Quindi la valle raggiunge un punto dove il pendio si addolcisce e arriviamo al Passo dopo aver toccato malga Mondifrà. Dal Passo scendiamo di pochi metri verso Madonna di Campiglio per andare a prendere gli ovetti che portano al Grostè. Sconsiglio la salita in bici: è molto impegnativa, dal Rif Grafter allo Stoppani difficilmente si risece a stare in sella e poi la giornata è talmente lunga che forse non si farebbe in tempo. Ma se sei molto allenato e non ti spaventa questa salita allora ... vai pure.
Per tutti gli altri meglio fare 800 mt di salita con l'impianto a fune imvestendo volentieri 13€.
Giunti allo Stoppani è consigliata una pausa: il rifugio è ampio e dotato di ritorazione a self service.
Ora che siamo a più di 2400 mt slm siamo in un ambiente veramente alpino. Superiamo il Passo Grostè che è pochi mt sopra il Rif. Stoppani e accompagnando la bici a mano (non si riesce quasi mai a ciclare) per circa 30 min in ambiente spettacolare. Ci portiamo all'imbocco del sentiero 301 dal quale possiamo iniziare la discensa in sella (o meglio, in fuorisella) per circa tre ore di pura goduria.
Dapprima su prati di alta montagna e poi attraverasando dei bei boschi giungiamo a Malga Flavona e poi al Lago di Tovel reso famoso dal fatto che una volta diventava tosso per le deiezioni dei bovini al pascolo. Ora incotriamo qualche bel bovino al pascolo (le vacche rosse), ma non così tanti ta riprodurre quel fenomeno di diverso tempo fa.
La traccia porta all'alberghetto lungo il lago dove abbiao fatto una tappa.
Quindi inizia il sentiero delle Glare che è un percorso abbastanza flow (tranne per alcuni gradoni) che passa dal bosco ad un suggestivo ambiente lunare creatosi da una frana di qualche secolo fa sopra un conglomerato roccioso di origine glaciale.
Quando sarai completamete sazio di discesa (cosa molto rara per noi bikess) potrai e dovrai rimettere le ruote sull'asfalto per arrivare a Tuenno e poi a Cles dove hai lasciato l'auto.
Autore Cristiano Lorenzon

Kommentarer

    Du kan eller denne rute